Cos’è l’Employer Branding?

Tutte le aziende ogni giorno gestiscono diverse persone, divise per reparti in base ai vari compiti e obiettivi prefissati. Come deve muoversi il tuo responsabile delle risorse umane per poter organizzare in modo efficace il lavoro che c’è da fare? E nel caso ci sia bisogno di nuove persone con altre competenze, come può rendere l’offerta di lavoro appetibile per un futuro collaboratore? Ecco che l’Employer Branding viene in aiuto.

 

Sì, ma che cos’è l’Employer Branding e perché è utile per la tua azienda?

Ciò di cui ti stiamo parlando è una vera e propria strategia di marketing e comunicazione che ha l’obiettivo di descrivere e raccontare la vita all’interno di un’organizzazione per renderla accattivante, interessante, attraente e unica agli occhi dei potenziali collaboratori. È un’attività che andrebbe fatta prevalentemente online, condividendo costantemente contenuti su com’è lavorare per la tua azienda, promuovendo tutti gli aspetti che la rendono il miglior posto di lavoro al mondo

Dove e come deve essere applicato l’Employer Branding?

Come abbiamo detto in precedenza questo è un lavoro che va fatto principalmente online, quindi, quali sono i canali che dovresti usare?

      – Sito web aziendale;

      – Facebook;

      – LinkedIn;

      – YouTube;

      – Instagram;

      – TikTok.

Okay! Abbiamo capito dov’è importante applicare l’Employer Branding, ma in che modo devi utilizzare questi canali? Quali contenuti sono potenzialmente più utili per raggiungere il tuo obiettivo? Vediamone alcuni:

I tuoi valori: dovresti pubblicare continuamente contenuti che lo mostrino quali sono i valori aziendali, e come vengono applicati, raccontando ad esempio il rapporto che c’è tra i tuoi collaboratori;

Iniziative rivolte ai collaboratori: ovvero tutte quelle attività che la tua azienda può organizzare per offrire un’esperienza diversa sul luogo di lavoro, possono essere ad esempio corsi di formazioni etc.;

L’impegno nel sociale: questa è quella caratteristica in più che ogni organizzazione dovrebbe avere, così da dimostrare a tutti che la tua azienda non ha solo scopi di lucro ma anche benefici, come per esempio sostenere una onlus;

I volti dei tuoi collaboratori: come detto prima sono loro il mezzo più potente che puoi usare per comunicare efficacemente, poiché una persona ti farà pubblicità gratuitamente solo se davvero crede nei tuoi valori aziendali;

I feedback dei tuoi clienti: un contenuto che spacca davvero è il feedback dei tuoi clienti sui tuoi ragazzi e ragazze. Non solo viene apprezzato il prodotto e servizio, ma anche e soprattutto il lavoro che c’è nel realizzarlo, portarlo alla luce ed erogarlo;

L’interazione con i clienti: bisogna interagire il più possibile con i propri clienti, farli sentire parte di un gruppo, attraverso contest, eventi e partnership.

Vogliamo concludere con una citazione della CEO & Co-Founder di Guru Jobs:

Più dimostri che la tua è un’azienda piena di persone entusiaste, felici di collaborare fra di loro, libere di creare e non solo costrette ad eseguire, orgogliose del tuo brand che rappresentano, più attirerai persone di valore.

Samantha Marzullo

CEO, Guru Jobs

Bene, abbiamo scoperto cos’è l’Employer Branding e accennato cosa fare per applicarlo ed avere successo. La tua azienda ha già una strategia di Employer Branding?

Ormai c’è bisogno di differenziarti dai tuoi concorrenti, scopri come aumentare le CANDIDATURE SPONTANEE e Attirare Campioni nella tua AZIENDA attraverso una strategia di EMPLOYER BRANDING!

Vuoi scoprire qualcosa di più sull’Employer Branding?

Abbiamo realizzato un corso specifico su questo argomento: https://landing.gurujobs.it/corso-employer-branding/

 

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI SULL’ARGOMENTO COMPILANDO SENZA IMPEGNO IL MODULO QUI SOTTO!

Richiesto
Non Richiesto
Non Richiesto