fbpx

In questo articolo ti parleremo di come usare l’Employer Branding per fidelizzare i collaboratori. Se sei un imprenditore, un Manager o ti occupi del reparto risorse umane della tua azienda conoscerai molto bene gli sforzi necessari per assumere nuovo personale. Hai mai pensato di investire sulla fidelizzazione dei tuoi collaboratori? In questo modo risparmierai molto tempo e denaro, continua a leggere per capire come l’Employer Branding può aiutarti.

Alto tasso di turnover e costi:

I problemi che preoccupano oggi le imprese sono come attrarre candidati e limitare quanto possibile il turnover del personale, così da non doversi ritrovare a selezionare in urgenza per riempire un posto vacante. 

Tutto ciò comporta dei costi elevati, poiché assumere un nuovo collaboratore significa investire su:

– Definizione dei vuoti aziendali, quindi capire quale figura professionale sarebbe più utile e in quale ruolo dell’azienda;
– Creare una Job Description, ovvero un documento che spiega i compiti, i doveri, la funzione e le responsabilità di una determinata posizione;
– Creare diversi annunci per ogni piattaforma e promuoverli;
– Preselezione dei candidati;
– Valutazione dei candidati;
– Colloqui;
– Fase di On-boarding.

E’ chiaro che le fasi per assumere nuovo personale non sono poche, passi attraverso un vero e proprio iter di selezione. Lo sai che oltre a tutto questo puoi lavorare con una strategia di Employer Branding per la tua azienda così da attrarre i migliori talenti sul mercato, posizionandoti come “posto ideale in cui lavorare”. Cosa intendiamo? Uno dei punti principali dell’Employer Branding è la fidelizzazione dei dipendenti. 

Come fidelizzare i propri collaboratori con l’Employer Branding:

La soluzione per evitare alti tassi di turnover in azienda è fidelizzare i propri collaboratori tramite strategie di Employer Branding (questa strategia si impegna a gestire e promuovere la tua azienda come il migliore datore di lavoro). Ecco dei consigli su come questa strategia può aiutarti in questa impresa.

1. Employer Branding e fidelizzazione dei dipendenti – Definire e comunicare i valori aziendali:

I valori dell’azienda sono fondamentali per creare un’identità aziendale solida e attrarre candidati che condividano tali valori. Una volta che si è identificato quali sono i valori dell’azienda, è importante comunicarli in modo chiaro e coerente ai collaboratori. In questo modo, possono sentirsi coinvolti e parte integrante della cultura dell’azienda.

2. Employer Branding e fidelizzazione dei dipendenti – Investire nella cultura aziendale:
Investire nella cultura aziendale è importante per creare un ambiente di lavoro positivo e collaborativo. La cultura dell’azienda dovrebbe favorire la creatività, l’innovazione e l’autonomia dei collaboratori. Inoltre, gli eventi di team building e le diverse attività possono aiutare a creare un senso di comunità all’interno dell’azienda.

 

3. Employer Branding e fidelizzazione dei dipendenti – Attenzione alla diversità e all’inclusione:
Le aziende che valorizzano la diversità e l’inclusione possono creare un ambiente di lavoro ancora più stimolante e competitivo. La diversità può portare a una maggiore creatività e innovazione, mentre l’inclusione può contribuire a un ambiente di lavoro più coeso e collaborativo.

 

4. Employer Branding e fidelizzazione dei dipendenti – Investire sull’esperienza delle persone:
L’esperienza dei collaboratori dovrebbe essere al centro delle attenzioni dell’azienda. Ciò significa creare un ambiente di lavoro stimolante, offrire opportunità di crescita e di sviluppo professionale, fornire benefit e incentivi per il lavoro ben fatto.

 

5. Employer Branding e fidelizzazione dei dipendenti – Offrire formazione:

Offrire opportunità di formazione e di sviluppo professionale può essere un modo efficace per fidelizzare i propri collaboratori. Questo può essere fatto attraverso programmi di formazione interna, partecipazione a conferenze ed eventi di settore, o anche con l’offerta di corsi online gratuiti.

6. Employer Branding e fidelizzazione dei dipendenti – Creare un piano professionale:
Cerca di creare un piano di sviluppo professionale per ogni tuo collaboratore. In questo modo, offrendo un piano fattibile e ben strutturato riuscirai a trattenere le persone in azienda poiché si sentiranno coinvolte ed importanti per il posto in cui lavorano.

In sintesi, l’Employer Branding può essere un potente strumento per la fidelizzazione dei dipendenti. Queste sono solo alcune delle attività che utilizza l’Employer Branding per fidelizzare i propri collaboratori. Come applicherai questi 6 punti nella tua azienda? Applicando questi punti riuscirai a risparmiare sulle assunzioni, diminuirai il tasso di turnover e migliorerai il “rapporto” che i tuoi collaboratori hanno con il loro posto di lavoro.

Ormai c’è bisogno di differenziarti dai tuoi concorrenti, scopri come aumentare le CANDIDATURE SPONTANEE e Attirare Campioni nella tua AZIENDA attraverso una strategia di EMPLOYER BRANDING!

Vuoi scoprire qualcosa di più sull’Employer Branding?

Abbiamo realizzato un corso specifico su questo argomento: https://landing.gurujobs.it/corso-employer-branding/

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI SULL’ARGOMENTO COMPILANDO SENZA IMPEGNO IL MODULO QUI SOTTO!

 

Contattaci !

Informativa privacy

12 + 4 =